• Partecipa ad un circuito di economia solidale per uno stile di vita pieno di senso...
  • che favorisce il benessere della persona e della collettività.
  • per liberare le relazioni dal mercimonio e renderle autentiche e profonde...
  • per concepire l'economia non come una compravendita di merci, ma come scambio di beni...
  • per considerare la Terra non come una eredità da consumare ma come prestito da restituire con gli interessi ai nostri figli..
  • per trasformare l'agire politico, dal consenso a breve al futuro benessere per tutti.

Il mito della crescita senza fine ci porta ad acquistare una quantità eccessiva di merci. In questo modo, il cerchio dell'economia del mercato si è ampliato sino ad inglobare la totalità dell'economia domestica, fatta di beni e non di merci.
Autoproduzione significa tornare (come facevano i nostri nonni) ad essere produttori innanzi tutto di generi alimentari (frutta, verdura, pane, ecc.), ma anche di beni di altro genere (ripariamo da noi piccoli oggetti, imbianchiamo la casa, ecc.), per diventare "prosumer", ossia persone che consumano ma anche producono.
Una parte consistente dei nostri acquisti è rappresentata dai servizi. Per questi, possiamo prevedere degli scambi senza usare moneta, remunerando la prestazione ricevuta con un altro servizio. Ad esempio, un idraulico può essere ricompensato mediante la prestazione di un falegname.

Autoprodurre è un atto di pace: saper fare con le proprie mani, significa usare meno energia fossile e risorse, la cui conquista spesso è causa di guerra.

Risvegliare le nostre capacità di "saper fare" possono permetterci di far scoccare quella scintilla per rifare anche la nostra società.

Per saperne di più:

www.decrescitafelice.it

www.erbaviola.com

www.decrescita.it

biodetersivi.altervista.org

Tutta la biliografia

Newsletter

Richiedi la newsletter. Ogni mese novità e discussioni dal mondo BIL.
Privacy e Termini di Utilizzo

Su questo sito utilizziamo cookie per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Maggiori informazioni