• Partecipa ad un circuito di economia solidale per uno stile di vita pieno di senso...
  • che favorisce il benessere della persona e della collettività.
  • per liberare le relazioni dal mercimonio e renderle autentiche e profonde...
  • per concepire l'economia non come una compravendita di merci, ma come scambio di beni...
  • per considerare la Terra non come una eredità da consumare ma come prestito da restituire con gli interessi ai nostri figli..
  • per trasformare l'agire politico, dal consenso a breve al futuro benessere per tutti.

Bisogna diventare amanti della vita. La passione è una dimensione che rende dinamica la nostra vita. Se amiamo possiamo cambiare e assumere tanti nuovi modi per manifestare la gioia della vita, facendo di tutto per vivere una vita nuova.

Nelle nostre vite diventano sempre più risorse scarse il tempo e il silenzio per pensare. Il ritmo frenetico delle nostre giornate ci sta privando di una dimensione essenziale per la nostra vita interiore: la riflessione.

L'ascolto e il dialogo rappresentano una grande difficoltà moderna. Abbiamo bisogno di una vera pedagogia dell'ascolto e del dialogo e di una terapia dell'incontro.

Il tempo è la risorsa più prezionsa che possiediamo: è finito e non sappiamo quanto ancora ne avremo a disposizione. Di conseguenza, il dono più grande che possiamo fare è dedicare il nostro tempo, che non è una risorsa mercificabile, a qualcuno.

Nel sistema attuale, assistiamo alla sacralizzazione del privato: nessuno può toccarlo. La condivisone sta diventando sempre meno frequente. Ognuno pensa a se stesso, nell'indivisualismo più sfrenato, e molto poco all'insieme.

La sfida di oggi è passare da una società multiculturale ad una interculturale, dove le diversità culturali, religiose, etniche, sociali e sessuali non entrino in conflitto ma generino convivialità di differenze.

Per vivere il benessere delle relazioni umane, che danno senso profondo alla nostra vita, facciamo della Domenica un giorno privilegiato.

Non possiamo più permetterci di eleggere i nostri rappresentanti e dar loro carta bianca sino alle successive elezioni. Come cittadini abbiamo il dovere di ricercare le soluzioni migliori per il Bene Comune.

L'altro non è una minaccia ma una ricchezza e una grande opportunità di crescita umana. Alterità significa mettere l'essere in relazione, cioè benessere. Tendere verso l'altro vuol dire non assorbirlo nel mio essere, ma entrare in un mondo diverso.

Incontrarsi, confrontarsi e intraprendere azioni comuni assume un'importanza sempre maggiore, per fornteggiare il tentativo della società moderna di frammentare e disperdere le forze dei cittadini.

Non fermiamoci all'elemosina o all'assistenzialismo quando promuoviamo la solidarietà. Dobbiamo avere il coraggio di interagire con le radici del male per rimuovere le cause dell'impoverimento e dell'ingiustizia.

Newsletter

Richiedi la newsletter. Ogni mese novità e discussioni dal mondo BIL.
Privacy e Termini di Utilizzo

Su questo sito utilizziamo cookie per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Maggiori informazioni